Tartufo Nero Pregiato Fresco (tuber melanosporum)

Tartufo Nero Pregiato Fresco (tuber melanosporum)

New product

Maggiori informazioni

Il Tartufo Nero Pregiato Fresco (tuber melanosporum) o Tartufo Invernale ha il peridio (scorza) fortemente aderente alla gleba (polpa), con verruche piramidali depresse all’apice; inizialmente è di colore rossastro ma, con la maturazione tende al bruno-nerastro. La gleba (polpa), dapprima bianca, diventa nero-porpora, a volte con riflessi violacei quando maturo, con numerose venature sterili sottili bianche. Il profumo è intenso e durevole, simile all’odore della pelatura della nocciola fresca, mentre il sapore è deciso e gradevole.
Come cucinare il Tartufo Nero Pregiato Fresco: pulirlo con uno spazzolino o una spazzola a setole non troppo dure sotto acqua corrente ed asciugarlo con un panno asciutto; è consigliabile tenerlo immerso in acqua fredda per circa 10 minuti. Da affettare a con affetta tartufi su primi piatti, secondi o contorni, ed abbinarlo con olio extra vergine di oliva o con del burro. Può essere degustato crudo o scaldato ma non cotto per mantenerne le proprietà. Consigliato anche come ripieno nei ravioli o tortellini.
Come conservare il Tartufo Nero Pregiato Fresco: la conservazione può avvenire in frigorifero, per brevi periodi o in congelatore per periodi più lunghi:
1) in frigorifero (tra 2° e 6°), avvolti singolarmente nella carta assorbente chiuso all’interno di un contenitore ermetico per alimenti, la carta deve essere sostituita, se necessario, anche tutti i giorni. Si formeranno delle piccole muffe bianche intorno al tartufo, derivanti dalla normale traspirazione e perdita di acqua dello stesso; in questo caso il tartufo ancora non è rovinato. Mentre si può definire rovinato, quando inizia a perdere la sua consistenza, a diventare molle e conseguentemente ad emettere cattivo odore.
Periodo di conservazione: dai 5 ai 10 gg circa.
2) In Congelatore:
a) Intero:
dopo aver pulito ed asciugato il Tartufo Nero Pregiato Fresco, come visto in precedenza, può essere congelato intero in un contenitore di vetro o plastica per uso alimentare. In tal caso dovrà essere utilizzato ancora congelato. Periodo di conservazione: Circa 5 Mesi.
b) In Salsa: dopo aver pulito ed asciugato il Tartufo Fresco, come visto in precedenza, occorre macinarlo in un pentolino con olio extra vergine di oliva o burro e farlo scaldare. Prima che raggiunga l’ebollizione spegnere il fornello e farlo raffreddare per bene. Mettere la salsa, secondo quantità idonee per preparare un numero definito di porzioni (es. per 4 o 5 persone), in contenitori ermetici, ricoprire il tutto con olio extra vergine di oliva o burro e mettere in congelatore. Periodo di conservazione: circa 6 mesi.
Ricetta consigliata: Lombata di maiale al Tartufo Nero Pregiato
Vedi altre ricette al Tartufo: Ricettario Sulpizio Tartufi

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

4 altri prodotti della stessa categoria: